Web Design 2017: nuove tendenze e gusti.

Cosa sta cambiando? Come i gusti dei designer si stanno evolvendo? E come gli utenti stanno percependo questi cambiamenti?

Ecco una piccola rassegna dei gusti e delle tendenze che il modo del Web Design sta proponendo.


Il Web Design si sta evolvendo nel 2017…??!!

Questa è quella fase dell’anno in cui possiamo cominciare a tirare qualche somma delle tendenze e dei gusti che stiamo guardando evolversi nel 2017.

Abbiamo visto già molti web design straordinari in quest’inizio anno e sono ansioso di vedere quello che 2017 ha ancora in serbo.

È sempre difficile prevedere quali saranno le mode e i gusti che verranno. Quello che vedrete sono solo mie opinioni e miei pensieri, quindi prendeteli con le molle .

Diamo un’occhiata alle 9 tendenze del Web Design che stiamo vedendo in questa prima parte del 2017.

1) Enfasi sui contenuti.

 

Abbiamo passato anni ad aggiungere elementi ai nostri siti web: sidebar, intestazioni, banner pubblicitari, annunci sidebar, inviti all’azione, commenti, popup, pulsanti di social media, caselle di iscrizione, ecc.

Tutte questi elementi hanno finito per creare disordine e confusione nei nostri siti internet. Inoltre, considerando il sempre maggiore utilizzo dei dispositivi mobile, abbiamo perso totalmente l’obiettivo reale di ogni sito internet Informare/Comunicare distogliendo i nostri lettori dal focus principale: il contenuto.

Nel 2017, i siti web stanno cominciando a tornare alle basi, ponendo maggiore enfasi sui contenuti. Sia rimuovendo tutte le distrazioni inutili, quelle cioè che non portano un valore aggiunto reale, sia impaginando i contenuti principali considerando una cornice vuota intorno.

Tornare al cuore di un sito web – il contenuto – sarà una sempre maggiore esigenza che rivoluzionerà il nostro modo di fare Web Design.

2) La fine del Flat Design.

Penso che abbiamo raggiunto il punto in cui ogni progetto web comincia ad assomigliarsi, perdendo la nostra personalità e la nostra creatività nel design.

Quando si toglie via tutto, togli anche quello che ti rende diverso dagli altri: prima regola del marketing… distinguiti (Mucca viola).
Dal mio punto di vista, dopo il boom iniziale, il design flat si è trasformato da un moderno design iperestetico ad un immaginario di progettazione che omologa la maggior parte dei siti (pensa a material di Google).

A causa di questo, i siti stanno cominciando a sembrare simili fra loro, non differenziandosi stilisticamente molto tra di loro.

3) Forme geometriche, linee e pattern.

Sembra che l’uso delle linee e delle forme geometriche abbiano veramente avuto molto successo già nella tarda parte del 2016, per poi continuare nel 2017. Ci sono vari modi in cui le forme geometriche si sono imposti come standard estetico nei siti web. Si tratta dell’utilizzo di cerchi intorno alle immagini, foto racchiuse in linee geometriche o patterns di sfondo.

C’è una quantità quasi infinita di modi in cui integrare forme geometriche, linee e patterns nel tuo sito web e questo potrebbe essere un modo in cui i designer portano il disegno geometrico ad un nuovo livello.

Nel complesso, ci si aspetta di vedere questo stile di design molto più frequentemente.

4) Heading personalizzati

Stanno cominciando a allontanarsi dallo stile di intestazione fondamentale visto sui siti web (san serif, tutti i tappi, in direzione centrata) per muoversi sempre più verso intestazioni fantasiose o creative. Cambiare lo stile dell’heading è un modo intelligente per rendere unico il tuo progetto.

Cambiare la giustificazione o il layout dell’heading, aggiungendo elementi unici, anche al di fuori del testo o persino senza un testo (above the fold) sono tutti modi con cui i designer stanno iniziando a sperimentare la modifica del tipico stile di intestazione sui siti web.

5) Duotone gradient


Con l’intento di enfatizzare al massimo il marchio, molti Brands usano fotografie e immagini grafiche con questo effetto per i loro siti web.
Esiste anche una versione diversa, infatti alcuni designer stanno sperimentando anche due o tre colori con l’effetto duotone.
Pensa ad Instagram.
Se il disegno flat ci ha aiutato a sbarazzarci di gradient a volte inutili e stucchevoli, lo stile duotone sta dimostrando di essere un piacevole aggiornamento alle vecchie e stanche gradients e aree a colori piatti.

6) Incremento dell’uso delle GIF


Le animazioni stanno cominciando ad essere utilizzate con sempre maggiore frequenza sui siti web. Questo perché sono un ottimo modo per mostrare come qualcosa funziona, come fare qualcosa o mostrare i contenuti più significativi.
Questa grande diffusione ha portato un sempre maggiore interesse verso le animazioni, e per permettere una sempre maggiore libertà creativa sono nate nuove tecnologie che hanno ampliato lo spettro di possibilità tecniche. Sto parlando di CSS3 e delle SVG.
Si prevede che l’uso delle animazioni diventerà ancora più diffuso, le animazioni rappresentano il giusto compromesso fra la leggerezza (in termini di kb) delle immagini e la forza evocativa di un video.

7) Struttura Light


Con la sempre maggiore diffusione: e di smartphone più potenti, e il potenziamento della infrastruttura 4G, l’uso massivo di internet si è spostato sul mobile.
La tendenza generale è quindi diventata: rendere le cose sempre più facili da navigare.
Infatti invece di navigazioni troppo complicate e lunghe, la tendenza è ridurre la navigazione addirittura fino a non più di 4/5 pagine.
Inoltre la struttura del sito internet al minimo consente, ai visitatori, di concentrarsi sul focus principale del sito, aiutando significativamente la conversione.

8) Microinterazioni


Con microinterazioni intendo quei modi poco evidenti ma potenti per interagire con un sito web.
Spesso si trovano in hovers, click animations, scrolling effects, ecc.
Pur essendo sempre stati presenti, questi tipi di elementi di design, stanno diventando sempre più informativi, comunicativi e raffinati.
Probabilmente l’integrazione più utilizzata è l’hover/rollover, in cui un visitatore può semplicemente spostare il proprio cursore su parti del sito per interagire con il sito.

9) Incremento di elementi hand-drawn

L’ultima tendenza, ma non la meno importante, è l’uso di elementi disegnati a mano. Questi elementi includono font, icone, grafiche, pulsanti e altri elementi che portano un tocco unico e personale ai siti web.

Il sito internet non è mai stato un medium associato al disegno, ma con l’introduzione e il successivo decollo di questi elementi hand-drawn è stata possibile una vera rivoluzione visiva.
Ormai questi elementi di design sono rientrati a pieno titolo fra gli standard iconici usati nel web.

Conclusioni

Sono sicuro che vedremo queste tendenze di design sempre più diffuse.
Dagli elementi disegnati a mano alle immagini con effetto “duotone”, intestazioni fantasiose per layout di contenuti più mirati, dalle microinterazioni alle animazioni, queste tendenze di design dominano e domineranno il web design nel 2017… e non solo!