Keywords per la SEO: Guida Definitiva (2017).

Questa guida ti mostrerà, nella pratica, come aumentare il traffico del tuo sito. Qualsiasi attività web che mira a raggiungere risultati non può non affrontare seriamente questo capitolo.


Oggi c’è una moda molto diffusa nel mondo della SEO… “Content is the King”.

Cioè quella corrente di persone che, in parte a ragione, promuovono e divulgano l’importanza che i contenuti possono avere per il buon esito di qualsiasi attività web.

Per quanto sia in accordo con questo punto di vista non si può essere miopi.

I contenuti sono il miglior modo per creare un’empatia con i tuoi lettori, ma non dimenticare… la SEO ha due interlocutori:

1) i tuoi lettori umani,

2) i tuoi lettori robot.

Non puoi privilegiare solo uno dei due target.

A maggior ragione se pensi che fra lettori umani e i tuoi contenuti si frappone Google, Bing, Yahoo, Ask e qualsiasi altro Motore di Ricerca esistente.

Questi motori di ricerca con i loro Robot girano in lungo e in largo la rete riducendo tutto ad una serie di parole chiavi per le quali stabiliscono una classifica di pertinenza.

Immaginate quanto sia complesso programmare un’intelligenza artificiale affidabile che categorizzi ogni argomento, tema, discussione o più in generale ogni parola scritta nella rete.

Questo significherebbe creare un algoritmo che capisca a fondo di cosa si stia parlando, e soprattutto capace di fare veri e propri ragionamenti, inferenze, collegamenti fra argomenti.

Stiamo parlando in soldoni di ricreare l’intelligenza umana.

Google sta cercando di sviluppare qualcosa di molto simile (Microdata, Web Semantico) ma siamo ancora lontani dalla piena realizzazione di questo progetto.

Credetemi se dico che senza parole chiave, non esiste SEO..

Inoltre le parole chiave sono la bussola per le tue campagne SEO: ti indicano dove andare e se stai facendo progressi.

Inoltre ti aiutano a capire i pensieri, le paure e desideri del tuo pubblico (come Google Analytics vi dimostrerà, la gente difronte alla barra di ricerca di Google confessa i desideri più assurdi).

Ormai nel 2017, la ricerca di parole chiave è sinonimo di ricerca di mercato.

Riuscire a padroneggiare l’arte oscura della ricerca delle parole chiave, significa creare un vantaggio competitivo significativo e fare la differenza per te e per il tuo business.

Infatti non solo beneficerai di un traffico maggiore da parte dei motori di ricerca, ma potrai anche scegliere meglio il tuo pubblico e di conseguenza conoscere di più i tuoi clienti.

Nonostante la complessità e la difficoltà che questo mondo nasconde il processo di ricerca di parole chiave per la maggior parte della gente è simile a questo:

  1. Si parte da alcune parole chiave che i tuoi potenziali clienti potrebbero cercare
  2. Si inseriscono le parole scelte nello Strumento di pianificazione delle parole chiave chiave di Google AdWords (Google Keyword Planner o GKP).
  3. Si scelgono le parole chiavi sulla base di una combinazione fra: volume di ricerca, concorrenza e previsioni.

Oggi tutto ciò cambierà.

Ora disponi della guida completa che ti sta per mostrare esattamente come trovare le keywords che il tuo mercato di riferimento utilizza per trovare informazioni sul web.

E ottimizzando la tua SEO on-page sulle le parole chiave giuste, potrai guardare il tuo sito saltare nelle prime pagine di Google, attirando più contatti e quindi più vendite.

Ma c’è un problema:

Prima di poter provare a trovare le parole chiave giuste, è necessario identificare le nicchia  di mercato che vi interessano.

Una volta trovate le tue nicchie di mercato, sarai in grado di attingere a parole chiave non sfruttate che la concorrenza non conosce.

Cercare le Keyword

Come prima ho detto prima, la maggior parte delle persone iniziano da strumenti di pianificazione di parole chiave, ad esempio Google Keyword Planner (GKP).

Questo è un errore enorme.

Perché?… Innanzitutto perché sarebbe da stupidi pretendere che che Google possa magicamente sputare fuori keywords degne di nota, partendo da alcune parole messe a caso.

Ecco un esempio:

Cosa pensi quando senti la parola “calcio”?

Se non sei un tifoso sfegatato, in testa ti frulleranno parole come: Champions League, Messi, Dribbling, Cristiano Ronaldo, Goal.

Ma proviamo a ripetere questo processo ragionando come Google.   

Come sembra lampante questo strumento, come tutti, si limita a fare delle associazioni linguistiche più che cognitive.

In altre parole, la GKP ti mostra solo le parole chiave che sono intimamente legate alle parole che avete inserito.

Le parole chiave che sono correlate, per concetto più che per una vicinanza linguistica, molto raramente vengono trovate da questi tools.

Ma fidatevi, queste sono molto spesso le parole chiave più redditizie.

Questo non vuol dire che non si deve tenere in considerazione le parole chiave suggerite da GKP (in realtà, c’è un intero capitolo di questa guida dedicata a utilizzare lo strumento).

Ma non ti può bastare GKP o qualsiasi altro strumento simile, per capire e analizzare l’intera gamma di parole chiave che ogni giorno il nostro pubblico riesce a partorire.

Per farlo, e farlo bene, è indispensabile identificare le nicchie di mercato.

Cercare mercati di nicchia.

Ti potresti chiedere:

“Ma di cosa stai parlando… Cosa sono i Mercati di nicchia…?”

Beh, un mercato di nicchia è semplicemente un sotto-segmento che fa parte di un mercato più ampio.

Per esempio, diciamo che siamo interessati a vendere scarpe da calcio.

Come abbiamo visto in precedenza, la GKP ti può aiutare ad individuare a sommi capi quelle che sono alcune keywords.

Queste però sono

IMMAGINE

Queste parole saranno molto probabilmente 

Per quanto queste parole possono sembrare l’unica via

Nella mia esperienza il modo più semplice per trovare queste parole chiave non sfruttate è quello di tracciare nicchia del settore Nuvole.

Nuvole di nicchia sono semplici mappe mentali che identificano nicchie che sono strettamente legate al pane e burro di nicchia.

Per esempio, qualcuno interessato ad acquistare un canestro da basket può anche cercare:

Come girare un miglior tiro libero

mette in evidenza Slam Dunk

Come ottenere reclutati da scout universitari

L’alimentazione per gli atleti

Come migliorare un salto verticale

Ognuna di queste ricerche sono parte di un unico – mercato di nicchia – ma strettamente correlati.

Per esempio, la parola chiave “come sparare un tiro libero meglio” fa parte del mercato di nicchia “tiro libero tiro”.

I mercati di nicchia sono di solito piccole-ish nicchie che non sono abbastanza grandi per sostenere il proprio sito web o di un prodotto.

In realtà – mentre alcuni mercati di nicchia vi gancio con 10 o più parole chiave – la maggior parte avrà solo 2-5 parole chiave con il volume di ricerca sufficiente e l’intento commerciale per di ottimizzare realmente le pagine in tutto.

Ma quando si aggiunge insieme si trovano spesso che si hanno più parole chiave a bassa concorrenza che si sa che cosa fare con.

Come ho detto prima, nubi di nicchia, trovare tutti i mercati di nicchia nel vostro settore super-facile.

Ecco come fare:

Trovare una Nicchia di mercato

Il vero obiettivo in questo step è tracciare i concetti che gravitano attorno alla nostra keywords, mettendoti nei panni di un tuo potenziale lettore.

L’obiettivo con la vostra nicchia Nube Map è quello di tracciare le diverse “nuvole” che tendono a galleggiare intorno al vostro settore reale. Ogni nuvola rappresenta un mercato di nicchia.

Tutto ciò che serve per iniziare è un software di mappatura mente o (se si vuole andare vecchia scuola) una carta e penna.