Data Driven Marketing Tools

Per scegliere bene gli strumenti che ti accompagneranno durante il tuo lavoro, devi prima definire bene le micro fasi che lo costituiscono. Parliamo di Web Marketing, e più in generale di Marketing. Materie che si prestano a molte “speculazioni”, ma non in questa pagina 😉 !

Gli strumenti di cui ti parlerò, sono utili se il tuo intento è quello di trattare questa materia da un punto di vista ben definito. The dark Side of the Marketing… Data Side! ahahaha.

Torniamo seri!

Potresti chiederti: ma perché esiste altro modo per approcciarsi al Web Marketing? Non dal mio punto di vista! Ma ammetto di poter essere di parte. Indubbiamente il rapporto che esiste fra il Marketing e l’analisi dati è innegabile. Sin dagli albori, le agenzie pubblicitarie si sono preoccupate di inserire, nel proprio organigramma, risorse dedicate all’analisi dati. Questo però non significa che tutti la vedano in questo modo, molti sono ancora convinti che l’alchimia del Marketing sia legato all’intuizione geniale di un Imprenditore illuminato.

Definiamo le micro fasi che compongono la definizione di una strategia Data Driven di Marketing.

#1 Fase Zen

Rifletti, rifletti e ri-rifletti! Quello che riuscirai a partorire ora condizionerà tutto il resto del lavoro.

Senza le giuste domande non troverai le giuste risposte!

Domande da cui partire:

  1. Quali sono le domande a cui vorresti rispondere?
  2. Quali variabili definiscono meglio la tua fonte?
  3. Quali fonti sono le più affidabili?
  4. Come hai deciso di misurare l’affidabilità del tuo lavoro?
  5. Quali aspetti del mio prodotto o servizio risultano più appetibili per i miei clienti?
  6. Come facciamo a sapere quando i clienti sono pronti ad acquistare?
  7. Qual è il modo migliore per incentivare i clienti quando non sono ancora pronti per l’acquisto?

Tools: